Schedule a Visit

Nulla vehicula fermentum nulla, a lobortis nisl vestibulum vel. Phasellus eget velit at.

Call us:
1-800-123-4567

Send an email:
[email protected]

Cantù, Largo Adua, 3 (CO) - Rho, Via Renato Serra, 7 Rho (MI)

Ipnosi ericksoniana

L’ipnosi neo Ericksoniana guarda ad ogni individuo come a una persona piena di risorse che, purtroppo, nel momento di crisi o difficoltà non riesce ad usare. Nella pratica si evita quindi di svolgere interminabili analisi sulla vita del paziente, ma soprattutto, si aiuta la persona a riscoprire le capacità che sicuramente dentro di sé possiede.
Un approccio decisamente pragmatico e orientato alla risoluzione dei problemi più che alla loro comprensione.
E’ il paziente stesso a trovare la strada che meglio lo può aiutare, la tecnica è solo lo strumento che genera un motore per il cambiamento.

L’ipnosi ha radici molto antiche e nel corso dei secoli ha generato molti fraintendimenti e molto immaginario spesso caratterizzato da lati esoterici e favolistici. La psicoterapia ipnotica è semplicemente un modo di comunicare un po’ particolare; un modo di comunicare che utilizza le metafore, le storie, le analogie in combinazione con uno stato mentale generalmente molto rilassante in cui naturalmente scivoliamo tutti, più volte al giorno. Milton Erickson, il padre dell’ipnosi moderna, le chiamava “piccole trance quotidiane”, ovvero quei momenti in cui l’attenzione si rivolge all’interno e in maniera molto lieve, senza mai perdere consapevolezza, ci si avvicina un po’ di più a se stessi. Lo stato di veglia non è sempre uguale a se stesso, così come il sonno che può essere leggero oppure profondo. Lo stato ipnotico si colloca qualche passo più vicino al sonno rispetto alla normale veglia. E’ molto più semplice provarlo praticamente e imparare ad utilizzare uno strumento che può aiutare a risolvere molti problemi in modo spesso veloce, piacevole e stabile nel tempo.

milton ericksonMilton Erickson aveva una formazione psicoanalitica e psichiatrica, ha individuato questa modalità di comunicare e di intendere l’essere umano superando gli ostacoli che avevano portato Freud a ritenere inutilizzabili modifiche dello stato di coscienza come psicoterapia. Di fatto un ritorno a una forma di psicoterapia più semplice, diretta, efficace.

La psicoterapia ipnotica è efficace come strumento terapeutico primario o coordinato con un intervento farmacologico anche per problematiche invalidanti come i disturbi dell’umore, disturbi d’ansia, disturbi ossessivi, disturbi dell’alimentazione ecc ecc.

L’ipnosi può anche essere utilizzata per migliorare le performance, ad esempio in campo sportivo.

Per ulteriori informazioni ti invito a fare un giro fra gli articoli del blog o a contattarmi.

Milton Erickson Foundation
 Associazione AMISI

WhatsApp chat